Papa: in Bolivia si attenda processo revisione elezioni

10 nov 2019

In Bolivia Papa Francesco c'era stato nel 2015 e forse per questo il Presidente contestato Evo Morales si è appellato lui nelle tensioni che stanno incendiando il Paese. Bergoglio all'Angelus lancia un appello. Invito tutti i boliviani, in particolare gli attori politici e sociali ad attendere con spirito costruttivo e senza alcune previe condizioni, in un clima di pace e serenità. i risultati del processo di revisione delle elezioni che è attualmente in corso. Francesco, nei giorni in cui è incandescente il dibattito sull'ex Ilva, parla, anche se senza nessun riferimento al caso, di lavoro nella giornata nazionale dedicata alla terra e al lavoro dicendo che servono coraggiose politiche occupazionali che tengano conto della dignità e della solidarietà e prevenendo i rischi di corruzione. Di ex-Ilva parla esplicitamente il Presidente della CEI, il cardinale Gualtiero Bassetti, che nell'intervista al quotidiano cattolico Avvenire, ammonisce: "quei lavoratori non possono essere lasciati soli, si difenda il loro diritto al lavoro e alla salute". E Bassetti dice che la Chiesa dialoga con tutti e non alza steccati, e chiede la presenza dei cattolici in politica, dove, lamenta: "le loro istanze non riescono a farsi sentire nelle decisioni concrete".

pubblicità
pubblicità