Papa: no alla logica del ciascuno per sé

23 giu 2019

Festività del Corpus Domini, il corpo e sangue di Cristo, festività dunque dell'eucarestia che in Italia e in altre nazioni si celebra anche con processioni. Papa Francesco nel pomeriggio alle 18 sarà nella parrocchia romana di Santa Maria Consolatrice. Anch'io questa sera nel quartiere romano di Casalbertone celebrerò la messa, a cui seguirà la processione. Invito tutti a partecipare anche spiritualmente mediante la radio, la televisione, la Madonna ci aiuti a seguire con fede e amore Gesù che adoriamo nell'eucaristia. E Bergoglio usa quattro parole per dire l'atteggiamento da avere davanti all'eucarestia "stupore, gioia, dono, gratitudine. Non ci deve essere abitudine in quel gesto, ogni volta il cristiano deve prendere l'eucaristia, come stesse facendo la prima comunione. E lo spezzare il pane dell'ultima cena al momento in cui Gesù istituì l'eucarestia, ricorda il gesto della moltiplicazione dei pani e pesci, Vangelo del giorno. I discepoli erano un po' arrabbiati con Gesù", spiega il Papa "quando Cristo alla loro richiesta di terminare la predicazione per far andare via le migliaia di persone che si erano radunate ad ascoltarlo. dato che era sera, rispose date voi stessi loro da mangiare". Invece, Gesù invita i discepoli a compiere una vera conversione dalla logica del ciascuno per sé, a quella della condivisione, incominciando da quel poco che la provvidenza ci mette a disposizione.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.