Papa: Occorre liberare il sacro dal denaro

07 nov 2021

"Vigiliamo sulla falsità del cuore, sull'ipocrisia, che è una pericolosa malattia dell'anima". È un severissimo monito alla Chiesa, che coinvolge però anche la società, quello che lancia Francesco all'Angelus. Prendendo spunto dal Vangelo del giorno, che racconta come una povera vedova, getti nel tesoro del tempio quanto aveva, mentre gli scribi, seguaci osservanti della Bibbia amavano, dice Gesù, mettersi in mostra mentre pregavano, però divoravano il tesoro delle vedove, il Papa accusa chi sfrutta il sacro per i propri affari. "Stare attenti a non piegare la fede ai nostri interessi. Il clericalismo, questo essere sopra gli umili, sfruttarli, bastonarli, ma sentirsi perfetti. Questo è il male del clericalismo. È un monito per ogni tempo e per tutti, Chiesa e società: mai approfittare del proprio ruolo per schiacciare gli altri, mai guadagnare sulla pelle dei più deboli". E poi Francesco pronuncia una frase incisiva, che deve risuonare nelle coscienze di tanti, perché se la Chiesa è piena di Santi della porta accanto, ci sono anche quelli che lucrano. Ipocriti, dice Francesco, non si può utilizzare il proprio ruolo per schiacciare gli altri, per sfruttare i poveri. "Quanto è importante liberare il sacro dai legami con il denaro".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast