Papa: Vile attentato, il rapimento di 317 ragazze in Nigeria

28 feb 2021

In un mondo colpito dalla pandemia, si rischia che, agli orrori che vengono compiuti lontano da casa, venga dato meno rilievo. Papa Francesco usa la sua voce e l'attenzione mediatica internazionale di cui gode l'Angelus domenicale, per tenere accesi i riflettori su quanto accaduto in Nigeria. Pochi giorni fa il rapimento di ben 317 ragazze portate via dal dormitorio del collegio in cui studiavano. Uccisioni e rapimenti di giovani si susseguono nel Paese che deve confrontarsi con il fondamentalismo dell'organizzazione terrorista islamica di Boko Haram, il cui nome vuol dire: "l'istruzione occidentale è proibita". Unisco la mia voce a quella dei vescovi della Nigeria per condannare il vile rapimento di 317 ragazze, portate via dalla loro scuola. Francesco parla anche delle malattie rare, nella giornata ad esse dedicata e in particolare dei bambini che ne soffrono. Preghiamo per tutte le persone che hanno queste malattie rare, specialmente, preghiamo per i bambini che soffrono, fare sentire la carezza nell'amore di Dio, la tenerezza. Venerdì Papa Bergoglio parte per il suo primo viaggio in tempo di pandemia, viaggio significativo e difficile che lo vedrà visitare in Iraq anche le città che furono il centro dello stato islamico. L'Isis.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast