Pechino aperta la seconda conferenza belt & road

26 apr 2019

“La Cina è pronta ad aprirsi sempre di più e a garantire trasparenza e rispetto degli accordi internazionali, in modo da condividere con il resto del mondo, un futuro che deve essere di pace, prosperità, progresso sociale e culturale”. Così il leader cinese, Xi Jinping, ha inaugurato stamane a Pechino il secondo vertice della Belt and Road, alla presenza di oltre 5000 delegati, tra i quali 37 Capi di Stato o di Governo. Presente anche per l'Italia il Premier, Giuseppe Conte, che parlerà domani nel corso di una tavola rotonda, trasmessa in diretta dalla televisione cinese e che stasera parteciperà alla cena di gala offerta da Xi Jinping. Come in occasione del primo incontro nel 2017, al quale per l'Italia partecipò l'allora Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, anche in questa occasione l'Italia è l'unico Paese del G7 ad avere inviato il suo Capo di Governo. Un segnale importante, come ha più volte sottolineato anche la televisione cinese che ha trasmesso in diretta la cerimonia, che conferma l'interesse mostrato in occasione della recente visita in Italia di Xi Jinping, coincisa con la firma di una serie di accordi e di contratti. Massiccia anche la presenza dei Paesi africani con 16 Capi di Stato o di Governo, a testimonianza del sempre più intenso coinvolgimento di Pechino nel continente, sia a livello di investimenti che di scambi commerciali. “Per noi cinesi, il commercio è un'antica tradizione” ha detto Xi Jinping “ma essendo oramai diventati il Paese con la classe media più numerosa del mondo e in continua crescita, non siamo interessati solo ai profitti. Abbiamo bisogno anche di importare sempre di più beni e servizi e i nostri mercati, le nostre istituzioni e le nostre leggi sono pronte per accoglierli”.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.