Primo sciopero di McDonald's nel Regno Unito

04 set 2017

Sciopera per un giorno in tutto il mondo l’hamburger più famoso del pianeta e per la prima volta nella storia l’impero McDonald’s, che si estende su 119 paesi, vede incrociare le braccia dei lavoratori della Gran Bretagna. A protestare sono stati i dipendenti dei punti vendita della città universitaria di Cambridge e di Crayford, zona a sudest della capitale. L’obiettivo è l’abbandono degli zero-hour contract, simili ai lavori a chiamata e part-time in Italia, maggior riconoscimento sindacale e un salario di almeno dieci sterline l’ora. A suon di slogan, la protesta è arrivata fino al cuore del potere britannico, davanti a Westminster, dove si sono riuniti circa 200 manifestanti. A loro si è aggiunto il Cancelliere dello Scacchiere ombra John McDonnell, che a dispetto del cognome ha avuto parole dure per la multinazionale di fast-food americana, che ha piantato la prima bandierina sul suolo britannico nel 1974 e che ora conta 1.200 punti vendita nel paese, uno di proprietà della Regina, e impiega 92.000 lavoratori.

pubblicità
pubblicità