Proteste a Hong Kong, in migliaia sfidano la polizia

27 lug 2019

Nonostante il divieto della polizia che per la prima volta dall'inizio della protesta aveva vietato ogni manifestazione, circa 300mila persone hanno marciato anche oggi per le strade di Hong Kong, concentrandosi nella zona popolare di Nam Pim Wai, il quartiere, da dove erano partite la settimana scorsa le spedizioni punitive pro Pechino, organizzate dalle Triadi. Per varie ore polizia e dimostranti si sono confrontati, ma a parte qualche lancio di lacrimogeni, la situazione è rimasta sotto controllo. Nella città resta tuttavia, altissima la tensione con voci sempre più insistenti di un possibile intervento di Pechino. Nei giorni scorsi un editoriale del Quotidiano del Popolo ha ricordato il ruolo fondamentale dell'esercito del popolo, lo stesso che trent'anni fa intervenne in piazza Tienanmen. È ormai diffusa l'impressione che le proteste non siano più spontanee, né legate esclusivamente alla controversa legge sull'estradizione di fatto ritirata, ma frutto di una precisa strategia di cui è peraltro difficile individuare origine e l'obiettivo finale.

pubblicità