Roghi Turchia, 8 morti migliaia evacuati

02 ago 2021

Un inferno quasi 120 roghi scoppiati in cinque giorni in Turchia stanno divorando quartieri, località turistiche e rurali delle regioni sud occidentali. Una decina le vittime tra abitanti e soccorritori uccisi dalle fiamme alimentate da temperature superiori ai 40 gradi e venti oltre i 50 km orari. Le autorità turche hanno dichiarato lo stato d'emergenza evacuato migliaia di residenti e turisti minacciati dalle fiamme. Una guerra ancora in corso nonostante la maggior parte dei roghi sia stata messa sotto controllo, nelle ultime ore decine di focolai sono ripartiti. Per domare le fiamme 13 Canadair sono arrivati dall'Ucraina, alla Russia, all'Azerbaigian e l'Iran. Sono stati affiancati dai droni per identificare i focolai più remoti. A questi si sono aggiunti altri 45 elicotteri. Oltre 5000 tra Vigili del Fuoco e volontari hanno operato da terra con 108 cisterne e 120 bulldozer. Migliaia gli evacuati tra i residenti e turisti perlopiù russi. Nel distretto di Manavgat nella provincia Mediterranea della Adalia l'incendio ha raggiunto il villaggio di Setkoi costringendo i residenti a fuggire dalle proprie case portando via solo il bestiame e poche cose. A Mugla tra le più ambite località turistiche dell'Egeo i turisti e residenti sono stati evacuati con barche e yacht privati coordinati dalla guardia costiera dopo che un incendio è scoppiato a Mazi. La maggior parte dei roghi sarebbe ora sotto controllo ma la conta dei danni è ancora in corso e mostra il dramma di un bilancio in continuo aggiornamento.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast