Sciopero per il clima, il mondo in piazza

20 set 2019

In marcia per salvare il pianeta. Il corteo colorato si muove lentamente, migliaia di studenti da tutto il mondo sono scesi in campo contro il riscaldamento della terra. E' l'Australia a dare il calcio di inizio alla giornata dello sciopero globale. Questa ragazza dice che studia a scuola gli effetti del cambiamento climatico, ma nessuno fa nulla per salvare il pianeta. Thailandia, Indonesia ed India, qui siamo invece in Kenya. Manifestazioni e cortei sono in programma in Giappone, Filippine e Birmania, 150 sono i Paesi coinvolti, in nome di Greta Thunberg, la sedicenne svedese diventata figura simbolo delle battaglie per il clima, gli studenti oggi non vanno a scuola. Una folla oceanica si sta riversando nelle piazze, ecco Hong Kong. Lo sciopero scolastico per il clima è stato organizzato per chiedere ai governi politiche e interventi rapidi e incisivi per contrastare gli effetti del cambiamento climatico e il riscaldamento globale. Ma non sono solo i giovani a partecipare, si sono impegnati anche i sindacati e gruppi umanitari, le organizzazioni ambientaliste e i dipendenti di alcuni dei più grandi marchi mondiali. Il culmine della manifestazione è previsto per venerdì 27 settembre.

pubblicità