Otto anni fa la scomparsa di Padre Paolo Dall'Oglio

29 lug 2021

Otto anni e il tintinnio di un orologio che ci racconta una realtà che vorremmo dimenticare: Padre Paolo Dall'Oglio è sparito. Il 29 luglio del 2013, esattamente otto anni fa, nella Siria divorata dalla guerra si perdono le tracce del gesuita italiano. Conosciuto dai suoi amici arabi come Abuna Paolo, viveva in Siria dagli anni 80, dove aveva fondato una comunità monastica. Una vita dedicata agli altri, al dialogo interreligioso e alla difesa della libertà. Libertà di cui lo stesso Dall'Oglio si fece portavoce nella Siria travolta dalle primavere arabe, ma è proprio un anno dopo l'inizio delle proteste, nel giugno del 2012, che il Regime Siriano decide di espellerlo dal Paese, proprio per aver difeso la libertà di quel popolo che oramai era anche il suo. Un esilio, una patria che dopo 30 anni, Dall'Oglio non riesce ad abbandonare ed è così che un anno dopo, nel luglio del 2013, decide di tornare. Rientra di nascosto ad Al-Raqqa, per mediare la liberazione di alcuni prigionieri, ma è proprio lì, in quella che sarebbe diventata a breve la roccaforte dell'ISIS, che Padre Paolo scompare. Otto anni dopo, la promessa delle istituzioni italiane, riecheggia in quello che è oramai un vuoto costante. "A livello di informazioni sulla sorte di mio fratello, non c'è stato mai nulla di confermato, quindi noi siamo veramente nel buio più totale e quindi lancio proprio un messaggio di ricerca di verità". Sparito, è forse la parola che ogni familiare teme di sentire, eppure a distanza di anni, ancora non si sa quale sia la sorte, che abbia cancellato le tracce del gesuita italiano, ma nonostante il silenzio, il nome di Padre Paolo rimbomba ancora forte nei ricordi e nelle parole, di chi lo ha conosciuto e amato. "Come sorella, anche se sono nella sofferenza, sono orgogliosa della sua missione al servizio del Signore, del dialogo islamico-cristiano, della solidarietà verso questi amici siriani, che erano stati presi come ostaggio e quindi gli direi che avvicino qui tutta la sua famiglia, ma non solo, perché qui in Italia e anche all'estero, ci sono veramente tante persone che lo aspettano".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast