Si dimette il ceo di Boeing, Muilenburg

23 dic 2019

La crisi del Boeing 737 Max travolge i vertici della compagnia. Si dimette l'amministratore delegato del gruppo americano, Dennis Muilenburg, e al suo posto il colosso dell'aviazione nomina David Calhoun, già Presidente della compagnia. “Credo fermamente nel futuro di Boeing e del 737 Max”, commenta il neo AD in una nota. Eppure all'origine della crisi della compagnia statunitense, ci sono due tragedie dei cieli in neppure un anno. Protagonista proprio il gioiello della Boeing. Soltanto pochi giorni fa, mentre ancora cercava di riguadagnare la fiducia del mercato della Federal Administration Aviation, delle autorità a livello globale e dei consumatori, Boeing aveva annunciato lo stop alla produzione del velivolo. Ora il cambio di leadership punterebbe a riportare fiducia nella società. Sono mesi che Boeing paga lo scotto dei problemi del suo 737 Max. A Marzo nei cieli di Addis Abeba, 157 persone persero la vita nel disastro del 737 della Ethiopian Airlines, solo pochi mesi dopo un altro terribile incidente, quello della compagnia indonesiana Lion Air, il cui 737 si schiantò, a Ottobre dell'anno scorso, pochi minuti dopo la partenza da Giacarta, con 189 passeggeri a bordo.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.