Strage a Kabul, attentato in ospedale: almeno 19 morti

02 nov 2021

Ci sono state due esplosioni e dei colpi d'arma da fuoco che sono stati sentiti in tutta la città soprattutto vicino al quartiere di Shahr-e Naw che era il quartiere diplomatico dove si trovava anche la green zone, dove c'è anche la sede diplomatica italiana. La situazione chiaramente sembra sfuggire di mano. C'è moltissimo nervosismo fra i mujaheddin dell'Emirato islamico. Soprattutto andando in giro per le strade abbiamo visto anche, quando è scesa la notte, che i soldati e i talebani erano veramente molto preoccupati ed erano subito pronti a reagire anche in maniera violenta anche contro noi giornalisti che volevamo andare a capire che cosa succedeva. C'è molta paura anche se il motto dei talebani, in questo momento, sullo Stato islamico del Khorasan è "no comment". "Noi abbiamo la situazione sotto controllo". Una situazione che non sembra per nulla sottocontrollo visto che lo Stato islamico riesce a colpire nel cuore di Kabul e riesce a colpire i talebani in una maniera e con una modalità con la quale anche i talebani in passato hanno inflitto parecchi danni ai loro nemici del governo repubblicano e alle forze della NATO.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast