Tokyo, Olimpiadi a rischio cancellazione

22 gen 2021

L'indiscrezione del Times scatena il panico. Si cita un esponente della maggioranza del Governo giapponese, che parlerebbe di una decisione già presa di cancellare le Olimpiadi, con Tokyo che vorrebbe chiedere di espletare i giochi del 2032 non ancora assegnati. La reazione che arriva immediata dal Giappone e dal CIO è colma di irritazione. È un viavai di smentite sdegnate. C'è però una verità e cioè che finalmente si parla con serietà del rischio cancellazione dei giochi, si esce dal coro delle voci delle ultime settimane che professano uno stucchevole ottimiscmo. Di certo il CIO, il comitato organizzatore non hanno fretta di decidere. Fissiamo una deadline per il 10, 12 marzo, quando è prevista la sessione Cio ad Atene per la rielezione di Bach. I timori sono tanti. Preoccupano i dati dei contagi nei paesi africani e nel Sudamerica, che risulterebbero falsati rispetto a quelli comunicati. Non aiuta tutto ciò che sta accadendo a Melbourne con troppi tennisti in isolamento, prima degli Australian Open. È importante chiarire anche che gli atleti ai Giochi non avranno una corsia preferenziale per vaccinarsi. Inoltre ci saranno raccomandazioni di responsabilità, ma nessun campione potrà mai essere obbligato a vaccinarsi. È pure un problema economico. Certo, il Giappone ha già speso 25 miliardi, 19 sono soldi pubblici e sarebbe un buco nero anche per il Cio, con un effetto domino su tutto lo sport mondiale. La tensione è alle stelle. Entro un mese la decisione.

pubblicità