Treviri, auto piomba sulla gente e uccide 5 persone

02 dic 2020

"Il giorno più nero di Treviri dalla fine della seconda guerra mondiale", si è espresso così il sindaco della cittadina tedesca quasi al confine con il Lussemburgo, dove un'auto è piombata a folle velocità su una strada pedonale, uccidendo 5 persone, tra cui un bambino, e lasciando almeno 15 feriti, di cui 4 gravi. L'autore è un 51enne tedesco residente nella zona, avrebbe percorso a zig zag la via in quel momento affollata per le compere natalizie, cercando di colpire più persone possibili con il suo SUV poi risultato prestato da un amico. Una folle corsa di un chilometro che si è conclusa con l'arresto da parte della polizia. Appena giunta la notizia tutta la Germania aveva pensato ad un evento simile a quello di Berlino del 2016, quando Anis Amri, alla guida di un tir, piombò sul mercatino di Natale lasciando a terra 12 corpi, ma secondo gli investigatori, nonostante il movente non è ancora chiaro, non ci sono indizi di terrorismo o di un motivo politico religioso, ma piuttosto di una sospetta malattia psichiatrica ed il dato accertato che al momento dell'atto l'autore fosse ubriaco. In stato di fermo il 51enne accusato di omicidio plurimo e aggressioni gravi. Non è la prima volta che un fatto del genere accade in Germania, infatti a marzo di quest'anno un uomo ubriaco e con problemi psichici, si era lanciato con l'auto sulla folla durante una parata di Carnevale in NordReno Westfalia. Intanto la politica si è stretta intorno alla cittadina della Renania-Palatinato con il portavoce del Governo tedesco che si è detto scioccato e la cancelliera Angela Merkel che ha espresso la propria solidarietà, mentre il Land ha indetto delle giornate di lutto per commemorare le vittime.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast