Trump e la dubbia immagine di "Presidente di pace"

04 mar 2021

Sono particolarmente orgoglioso di essere stato il primo Presidente dopo decenni a non iniziare una nuova guerra. Così Donald Trump, nel suo discorso di addio alla Casa Bianca ha voluto alimentare la narrazione del Presidente pacifista che ciclicamente ritorna fra i suoi sostenitori in questi ultimi giorni, in modo particolare dopo i bombardamenti in Siria voluti dal Presidente Biden contro alcune milizie considerate vicine all'Iran. Certo è vero che era dai tempi di Jimmy Carter che un Presidente non iniziava una nuova guerra, ma solo se la guerra la intendiamo ancora con l'invasione di truppe, carri armati sul terreno. Nel XXI secolo, però, le strategie militari sono cambiate. Esistono le guerre per procura, l'escalation di tensione, singoli gesti, i capitoli di spesa che identificano i conflitti moderni e da questo punto di vista i 4 anni di Trump sono stati tutt'altro che anni di pace. Anche lui d'altronde era partito proprio con la Siria. I suoi bombardamenti nel Paese nei primi 4 mesi del suo mandato sono stati molto più importanti e numerosi di quelli nell'ultimo anno di Obama. Il ritiro della maggior parte delle truppe da quel teatro nell'ottobre del 2019 ha lasciato poi gli alleati storici curdi in balia della furia turca. Spostandoci sullo scacchiere internazionale verso l'Afghanistan, fra 2018-2019, gli Stati Uniti hanno registrato il record di morti e bombe lanciate dal 2001. È difficile definire poi un gesto di distensione, l'omicidio del generale iraniano Soleimani a inizio 2020 con un raid americano nell'aeroporto di Baghdad che ha portato il mondo sull'orlo di un conflitto fra Washington e Teheran. La rivalità con l'Iran, con la decisione di annullare gli sforzi del trattato sul nucleare iraniano e l'appoggio incondizionato garantito dalla Casa Bianca all'Arabia Saudita negli anni di Trump ha contribuito ad infuocare la regione e ad esacerbare la già difficile situazione nello Yemen, dove anche gli americani hanno ampiamente bombardato in ultimi 4 anni. Che Trump non sia stato un Presidente di pace lo si vede anche da come ha deciso di spendere i suoi soldi aumentando di anno in anno il budget della difesa e ammodernando di armamenti in particolare le testate nucleari, creando la Space force nata con l'ambizione di essere una forza spaziale militare, rafforzando il contingente e le operazione nel Pacifico in funzione anti Cina. Azioni, soldi, bombardamenti molto rumorosi e distruttivi più di qualsiasi pacifismo proclamato, ma mai realmente messo in pratica.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast