Turchia, Santa Sofia tornerà una moschea

11 lug 2020

Santa Sofia, uno dei luoghi di maggiore storie e culto del Medioriente, tornerà ad essere una moschea. Ad annunciarlo, lo stesso presidente turco Erdogan dopo il voto unanime del Consiglio di stato che ha deciso la riconversione dell'attuale museo a luogo di culto islamico. La decisione del Capo di Stato a cavallo della battaglia politica degli ultimi anni, annullerebbe quindi il decreto voluto dal padre della Turchia moderna, Mustafa Kemal Ataturk, che nel '34 aveva firmato un decreto per trasformare il luogo di preghiera musulmana in un museo, patrimonio laico aperto all'intera umanità. La data fissata da Erdogan è quella del 24 Luglio, giorno in cui i credenti si riuniranno per la consueta preghiera del venerdì, proprio nel monumento storico. La mossa del Presidente arriva in un momento sociale e politico delicato e lo riafferma come leader del mondo islamico. Mossa che contemporaneamente però scatena l'indignazione e le proteste di diversi Stati ed esponenti del mondo religioso. Tra questi, Paesi come la Russia, gli Stati Uniti e la Grecia, che dichiara la decisione del Consiglio come provocazione al mondo civilizzato. Da parte sua, Erdogan si difende dalle accuse, tranquillizza sul fatto che Santa Sofia rimarrà un luogo aperto a tutti, indipendentemente dal suo status religioso. Uno dei monumenti di maggior attrazione della megalopoli che solo l'anno scorso aveva accolto 3,8 milioni di turisti, torna quindi simbolo religioso e dopo oltre 1500 anni di storia e diversi status, Santa Sofia prima luogo di culto culto cristiano, poi musulmano, infine laico, torna ad essere simbolo dell'Islam.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.