Ue vs Bielorussia, l'arrivo degli aiuti al confine polacco

21 nov 2021

... è il team leader del gruppo che coordina la gestione degli aiuti per le persone bloccate nella foresta, al confine tra Polonia e Bielorussia. Siamo a Michalowo, a pochi chilometri dalla frontiera. Alle spalle della Caserma dei Vigili del Fuoco, sono state allestite dall'inizio di novembre, diversi container è il punto di incontro di ONG e volontari indipendenti, partono da qui i medici e i paramedici, che durante la notte vanno nella foresta per portare soccorso e aiuto. Al lavoro 24 ore su 24, si alternano volontari ed attivisti. Feriti, con sintomi di ipotermia, digiuni, trovano così le persone che da mesi vivono nelle foreste a temperature sempre più basse. Non riusciamo ad avere notizie certe, ci racconta, l'area a ridosso della frontiera è interdetta alla stampa e alle ONG e le notizie arrivano frammentate, soprattutto sul numero delle vittime. Morti che si registrano da mesi, come Mustafa Mohammed Murshed Al-Raimi, 37enne di origini yemenite, trovato cadavere il 19 settembre, vicino Hajnowka, ucciso quasi certamente dal freddo. Solo due mesi dopo, si è potuto celebrare il funerale alla Moschea di Bohoniki, c'è il fratello e un rappresentante dell'Ambasciata. Resterà qui Mustafa, nel cimitero di questa cittadina di frontiera, a dargli l'ultimo saluto c'è la comunità islamica e non solo.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast