Ue vs Bielorussia, mamme manifestano alla frontiera

20 nov 2021

Cristina è una nonna, ha tre nipoti vive a Hajnówka, paesino di frontiera a pochi chilometri dalla Bielorussia, conosce bene la foresta e le temperature di questa zona. Con un gruppo di signore fino a quando ha potuto, ha portato un pasto caldo a chi resta bloccato alle porte dell'Europa, poco lontano da casa sua. L'abbiamo incontrata durante la manifestazione organizzata da attivisti e volontari a Varsavia e a Hajnówka, dove a scendere in piazza sono le mamme, arrivate da diverse parti del Paese. Cartelli, slogan, foto di bambini bloccati nella foresta. Portare aiuti, beni primari e soccorso medico, le richieste di chi protesta. La direttrice della Fondazione per i rifugiati olandesi, è qui per aiutare gli attivisti locali. Curdi, iracheni, afghani, .... è un traduttore curdo, attivista per i diritti umani, vive in Belgio e ora è in Polonia per aiutare i suoi connazionali. Ci riporta i racconti di chi ha abortito nella foresta per il freddo e la paura di chi non sa che fine abbiano fatto i familiari. Chiama per noi .... al telefono, è ricoverata in ospedale con i suoi tre figli dopo 38 giorni nella foresta, dopo aver visto morire i suoi connazionali assiderati, per tre giorni si sono nutriti con l'acqua piovana.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast