Uk, autoisolamento contro i casi di contagio

26 feb 2020

Auto isolamento. È questa la parola d'ordine nel Regno Unito per cercare di contenere la diffusione del coronavirus nel giorno in cui si confermano i quattro casi di contagio degli ormai ex passeggeri della Diamond Princess e alcuni studenti di rientro dall'Italia mostrano sintomi influenzali, tanto da far sospendere l'attività di tre scuole. Auto isolamento perché non importa la nazionalità, ma da dove stai arrivando. Per quanto riguarda l'Italia, la data da cerchiare sul calendario come riferimento è il 19 febbraio, una settimana fa. Chiunque sia rientrato a partire da quel giorno dai comuni messi in quarantena dal Governo italiano deve chiudersi in casa per due settimane, evitando qualsiasi contatto con altre persone, e deve contattare il servizio sanitario nazionale al numero dedicato anche in assenza di sintomi per eventuali tamponi. Chi invece abbia visitato le regioni italiane del nord, e il comunicato del Foreign Office taccia come riferimento una linea immaginaria che va, escludendole, da Pisa a Firenze e a Rimini, deve eseguire le stesse indicazioni unicamente se e quando dovesse sviluppare sintomi influenzali, sia pure lievi. Ad annunciare le nuove misure in vigore dalle 9 del mattino ora italiana, il Ministro della Sanità britannica al termine del brack scolastico che aveva visto molti britannici recarsi Italia in vacanza, come alcune scolaresche del Cheshire, nord dell'Inghilterra, dove tre scuole hanno sospeso le attività perché studenti e professori di rientro da una settimana bianca a Bormio hanno manifestato sintomi influenzali ed ora verranno testati. Nel Regno, secondo gli ultimi dati ufficiali e aggiornati quotidianamente, sono in tutto 13 i casi confermati di persone affette da Covid-19. Sono stati effettuati 6795 test, di cui 6782 hanno dato risultati negativi. Numeri che al momento permettono di considerare ancora basso il rischio per i singoli individui. Una valutazione che è stata incrementata a moderata per la salute pubblica in modo da garantire al Governo gli strumenti per una eventuale necessaria reazione.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.