Usa-Cina, impegno congiunto per cambiamento climatico

18 apr 2021

Cina e Stati Uniti hanno definito il cambiamento climatico una questione che riguarda il benessere di tutta l'umanità. É per questo motivo, da entrambe le parti, è stata espressa la volontà di andare avanti nella collaborazione. I due paesi, in una nota congiunta al termine della visita dell'inviato americano per il clima John Kerry a Shanghai, si sono impegnati a cooperare reciprocamente con altri paesi, per affrontare la crisi globale, che dev'essere trattata con la serietà e l'urgenza che richiede. Così recita la nota congiunta al termine dell'incontro, dove si legge che le due potenze coopereranno perché la comunità internazionale fissi obiettivi più ambiziosi per il contenimento del riscaldamento globale, prima della conferenza internazionale di Glasgow del prossimo novembre. E nel breve periodo si propongono di rafforzare investimenti e finanziamenti internazionali a paesi in via di sviluppo, per la transizione energetica e le energie rinnovabili. La visita dell'ex Segretario di Stato, iniziata a mercoledì, è la prima missione in Cina dell'amministrazione di Joe Biden e ha lo scopo di preparare il terreno per l'incontro virtuale sul clima del 22 aprile, voluto dal Presidente americano, per segnare il ritorno degli Stati Uniti in prima linea contro il riscaldamento globale, dopo che l'ex presidente americano Donald Trump, aveva abbandonato gli accordi di Parigi del 2015. Washington ha invitato il 22-23 aprile, 40 leader mondiali, compresi il Presidente della Cina Xi Jinping e della Russia, Vladimir Putin.

pubblicità
pubblicità