Usa, ucciso afroamericano con disturbi mentali dopo un fermo

Con le immagini vi portiamo in America, perché c'è, purtroppo, un altro caso. Immagini terribili, che abbiamo scelto di non mostrarvi integralmente, raccontano di un trentenne afroamericano con disturbi mentali morto asfissiato dopo un fermo della Polizia. Tutto questo è successo proprio alle porte di New York. Gli agenti hanno ammanettato e incappucciato l'uomo che correva nudo per strada con una maschera anti-sputo usata dai Poliziotti per proteggersi dalla saliva delle persone che vengono fermate, perché la saliva, lo sappiamo, è veicolo di contagio da Covid. Poi i Poliziotti hanno premuto la testa del ragazzo contro l'asfalto per almeno due minuti. Ricoverato in ospedale in fin di vita è morto dopo sette giorni. Tutto questo è successo a marzo, ma la famiglia ha scelto di diffondere il video soltanto ora; video di cui, come vi dicevo, abbiamo scelto di non mostrare tutte quante le immagini, soltanto le più accettabili ma non quelle più crude. Nelle riprese si sente anche l'uomo supplicare gli agenti di togliergli il cappuccio, un cappuccio che naturalmente non gli permette di respirare, ma la Polizia non lo fa e i Poliziotti ora sono indagati dalla Procura di New York.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast