Usa2020, 7 donne per la comunicazione di biden

30 nov 2020

Sette donne per la comunicazione della casa Bianca, ennesimo atto del Presidente eletto Joe Biden, che prosegue nel suo viaggio di avvicinamento alla scrivania dello studio ovale. Oltre, la ferma determinazione di Donald Trump di voler ribaltare il risultato elettorale del 2 novembre. Joe Biden, nonostante una caduta mentre giocava con il suo cane e una caviglia rotta, prosegue nel cammino per la costruzione della sua squadra di governo insieme alla vice Kamala Harris. Sette donne sono state scelte alla comunicazione ufficiale dell'amministrazione americana, ed è la prima volta nella storia, sette comunicatrici qualificate di diverse etnie scelte per supportare le diverse prospettive nella ricostruzione del paese, dice Biden nel nominare la formazione. Una squadra esperta, talentuosa e capace di infrangere le barriere, gli fa eco la vicepresidente Harris. A guidare il team Jen Psaki ex cronista e commentatrice politica, già portavoce del Dipartimento di stato in era Obama con all'attivo tre campagne presidenziali nelle file dei democratici. A lei il compito di ribaltare i toni spesso estremisti nella comunicazione del Presidente Trump che ancora domenica, durante un'intervista di un'ora a Fox News, mette in dubbio la regolarità del voto del 2 novembre: "abbiamo moltissime prove sul fatto che è stata la più grande frode elettorale della storia americana", dice Trump, proprio nelle stesse ore in cui la Corte suprema della Pennsylvania, altro stato chiave per la vittoria di Biden, respinge la richiesta repubblicana di bloccare la certificazione dei risultati, rimandando al mittente le accuse di brogli elettorali sostenute da Trump.

pubblicità