Usa2020, per seguire le elezioni servirà...pazienza

02 nov 2020

Il conto alla rovescia per la notte elettorale americana è ufficialmente iniziato. Tra poche ore, saremo tutti incollati davanti al televisore per capire chi sarà il prossimo Presidente degli Stati Uniti d'America. Sempre se e quando ci sarà un risultato nella notte tra il 3 e 4 novembre. Insieme al condizionale, d'obbligo in occasioni come questa, bisognerà armarsi di un altro fondamentale elemento, la pazienza e in grandi dosi. Quando si avranno i risultati definitivi? È una domanda da un milione di dollari. Le variabili quest'anno sono molteplici. Una su tutte l'adesione massiccia al voto, via posta o e-mail, mai vista prima. I tanti voti raccolti, però, devono essere processati. Ogni Stato ha un sistema di elaborazione delle schede, la firma di ciascun elettore deve essere verificata, gli Stati chiave del campo di battaglia come Florida, Arizona e North Carolina dovrebbero contare la maggior parte dei voti entro l'Election night, se non subito dopo. E se Trump perde la Florida e la Carolina del Nord, probabilmente è tutto finito. Ma è pur vero che durante la notte delle elezioni un'altra regola è: it's not over until it's over, non è finita finché non è finita. Appuntamento, quindi, a tra poche ore.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast