Vaccini, Germania compra 30mln dosi al di fuori del piano Ue

29 dic 2020

È noto che la Germania abbia proceduto a un'ordinazione di 30 milioni di dosi per via bilaterale con la BioNtTech. La conferma che Berlino abbia deciso di muoversi anche da sola per ottenere dosi di vaccino in più arriva direttamente dal Ministero della Salute tedesco. Il timore della Germania è che le fiale in arrivo previste dalla ripartizione europea non bastino per raggiungere l'obiettivo dell'immunità di gregge che possa fermare la pandemia. Questi 30 milioni si andranno così ad aggiungere al 55,8 milioni di dosi dello stesso vaccino ottenuti tramite l'accordo fatto con l'Unione Europea. La seconda ondata di contagi ha colpito duramente il Sistema Sanitario del Paese. Per questo il Governo di Berlino punta anche a intensificare la produzione del vaccino BioNTech/Pfizer sul proprio territorio nazionale. Intanto a Stralsund, nel nord-est del Paese, in una casa di riposo 8 operatori sanitari hanno ricevuto per errore 5 dosi del vaccino Covid-19. Per ora sono senza gravi conseguenze per la loro salute, ma sono tutti in osservazione. Il vaccino rappresenta una forte speranza, anche se non è obbligatorio. C'è chi, come la Spagna, ha deciso di inserire in un registro i nominativi di coloro che si rifiutano di sottoporsi alla somministrazione. Dopo la giornata simbolica del V-Day in tutta Europa, le vaccinazioni proseguono e ciascun Paese ha fissato le proprie priorità. Medici, infermieri e operatori sanitari sono i primi a ricevere le dosi negli ospedali.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast