Vaccino di Oxford stimolerebbe immunità anche in anziani

26 ott 2020

La notizia è di quelle incoraggianti e riguarda il vaccino allo studio all'Università di Oxford, attualmente alla fase 3, l'ultima, di sperimentazione. Secondo il Financial Times, il rimedio riuscirebbe, infatti, a produrre una forte risposta immunitaria negli anziani, il gruppo più vulnerabile, dopo che già nella fase 2 era stata provata l'efficacia sugli adulti. Quello di Oxford è il vaccino su cui si riversano le maggiori speranze dell'Europa e anche l'Italia ne ha già preordinate 400 milioni di dosi. Intanto però il vecchio continente resta uno degli epicentri della pandemia, come rileva l'OMS, che lancia l'allarme sulle terapie intensive sempre più piene. In Francia, al di là delle cifre ufficiali già altissime, secondo il Comitato scientifico si avrebbero in realtà quasi 100 mila contagi effettivi al giorno, mentre a Bruxelles, la regione più colpita d'Europa, sono entrate in vigore nuove restrizioni. La situazione negli ospedali in Belgio è così difficile che anche i sanitari positivi ma asintomatici possono essere richiamati a lavorare utilizzati nei reparti Covid o comunque non a contatto con gli altri pazienti. Il Paese ha anche chiesto di poter trasferire alcuni ricoverati in Olanda, che però è ugualmente al collasso e ha già fatto la stessa richiesta alla Germania. La cancelliera Merkel ha definito la situazione drammatica e mercoledì dovrebbero essere decise nuove restrizioni. Continua poi l'impennata di contagi in tutti gli Stati dell'Est, a partire dalla Repubblica Ceca, il Paese più colpito d'Europa. Praga ha anche iniziato a chiudere i confini, l'Ungheria ha già fatto lo stesso e questo potrebbe essere solo l'inizio di una nuova serie di divieti generalizzati. E anche la Farnesina ha cominciato a sconsigliare i viaggi all'estero avvertendo chi è in partenza che in futuro potrebbe essere più complicato rientrare.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.