Venezuela, Maduro fa arrestare il vice di Guaidò

09 mag 2019

Volto coperto da passamontagna, pistole e fucili d'assalto nelle mani. Sono le temute squadre d'azione del Sebin, la polizia politica venezuelana, che nella notte hanno circondato il fuoristrada di Edgar Zambrano, vice di Juan Guaidò alla Presidenza del Parlamento, che si barrica all'interno dell'auto, insieme ad un uomo della sicurezza e del suo autista. Per portarli via gli agenti usano quindi un carro attrezzi con la vettura che sfila tra sostenitori e colleghi di partito, i quali, scesi in strada, intonano cori anti regime. Parte con Edgar Zembrano dunque l'operazione “Terra Bruciata” voluta da Nicolas Maduro in risposta alla parallela operazione “Libertà”, lanciata da Guaidò A rischiare l'arresto anche altri sei deputati accusati di cospirazione e privati dell'immunità parlamentare per aver preso parte parte e fomentato, lo scorso 30 aprile, gli scontri di piazza, seguiti all'apparizione di Guaidò accanto ad alcuni militari, per incitare le forze armate ad unirsi all'opposizione. Tra questi c'è Mariella Magallanes, la parlamentare sposata con un italiano, che ha trovato rifugio presso la residenza del nostro ambasciatore a Caracas, in attesa che termini proprio l’iter per la richiesta della cittadinanza italiana.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.