Virus, bilancio sale a 65 milioni casi e 1,5 milioni vittime

04 dic 2020

Un milione e mezzo di vittime, oltre 65 milioni di casi in tutto il mondo. La John Hopkins University, aggiorna così i dati ufficiali di una pandemia, la cui seconda ondata sembra rallentare in Europa, dove per evitare una terza accelerazione si sta mettendo a punto con grande cautela, il piano per le festività natalizie. In Francia, dove sono stati annunciati da gennaio vaccini gratis per tutti, l'invito è di non mettersi a tavola in più di sei adulti e nei luoghi di culto, di occupare un posto a sedere ogni tre. Incontri limitati a sei conviventi, anche in Spagna, con una licenza di arrivare a dieci a Natale e Capodanno, quando sarà adottato un coprifuoco notturno dall'1.30 alle 6 del mattino. Se in UK, dove è già arrivato il primo carico del vaccino Pfizer Biontech, spetterà al premier Johnson illustrare nel dettaglio le nuove restrizioni. In Germania è molto probabile la proroga fine a inizio del 2021, del lockdown soft in vigore dal 2 novembre, con lo stop alle vacanze alpine, almeno fino al 10 gennaio. Mentre l'Oms sta valutando, una volta iniziata la vaccinazione, la possibilità di tornare a viaggiare grazie a un certificato elettronico di immunità, l'Argentina ha annunciato che entro fine anno, riceverà le prime 300 mila dosi vaccino russo Sputnik, oggetto di valutazione anche in Serbia. Notizie preoccupanti arrivano dall'Africa, dove i casi aumentano ogni giorno del 6%, facendo salire i timori di una imminente seconda ondata, che ha già causato, solo in Sudafrica, quasi 800 contagi e oltre 21 mila morti.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast