Virus Cina, iniziati rimpatri verso Usa e Giappone

29 gen 2020

Mentre l'epidemia da coronavirus si allarga, ma arrivano i primi segnali di un possibile rallentamento nella velocità del contagio, nel mondo è corsa ai rimpatri. Dal Giappone all'America si susseguono i voli che riportano a casa i propri concittadini sotto le più strette misure di sicurezza. In Alaska è atterrato un volo proveniente da Wuhan con 240 americani a bordo, tra cui anche i diplomatici del Consolato del capoluogo della provincia di Hubei. L'aereo è atterrato al terminal nord dell'aeroporto di Anchorage, normalmente inutilizzato nei mesi invernali, quindi del tutto isolato, prima di volare verso la California del sud per una seconda tappa. Per i passeggeri è prevista la quarantena. Gli Stati Uniti hanno inviato un altro volo per evacuare i propri cittadini, dalla Corea del Sud. Intanto un primo volo arriva anche in Giappone, all'aeroporto di Tokyo, a bordo 206 passeggeri anche loro provenienti dalla città di Wuhan, subito prelevati dalle ambulanze per limitare al massimo il contatto con l'esterno. Gli effetti del coronavirus sono globali e non solo dal punto di vista della salute. La British Airways ha sospeso tutti i voli da e per la Cina, mentre gli Stati Uniti hanno allertato le compagnie aeree in attesa di una decisione della Casa Bianca che sta valutando. La Toyota ha interrotto la produzione nel Paese fino al 9 febbraio, mentre Starbucks ha chiuso temporaneamente metà dei propri punti vendita in Cina dove è iniziato il contagio. Pochi giorni fa anche McDonald's aveva annunciato una decisione simile. Intanto le Autorità cinesi che hanno cancellato le prove di Coppa del Mondo di sci, prevista a febbraio nel Paese, hanno annunciato nuovi casi di coronavirus a Pechino e Shanghai, mentre un nuovo contagio si è registrato in Francia e un primo caso si è verificato anche negli Emirati Arabi.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.