Virus Cina, no ai viaggi fai date

26 gen 2020

I voli su Pechino e Shanghai restano regolari. Quelli con Wuhan sono stati sospesi il 23 gennaio scorso. Mentre le autorità sanitarie cinesi e l'Organizzazione mondiale della sanità studiano il nuovo coronavirus, le misure applicate preventivamente restano ancora quelle relative ai fenomeni influenzali: lavarsi accuratamente le mani, evitare il contatto con animali o persone con patologie respiratorie acute, posticipare, se possibile, viaggi nella provincia dell'Hubei. Sulla sezione “Viaggiare sicuri” della Farnesina la raccomandazione di contattare l'ambasciata e i consolati di riferimento, ma, se si è già in Cina o se proprio non si vuole rinunciare al viaggio, quali sono le precauzioni da adottare? Su tutti, mettersi in viaggio solo in perfette condizioni di salute. Bisogna evitare luoghi affollati, usare sempre la mascherina, consumare cibi rigorosamente ben cotti, bere solo acqua in bottigliette sigillate, usare disinfettante per le mani e, per la Federazione italiana delle agenzie di viaggio e delle imprese del turismo, evitare i viaggi “fai da te” per non trovarsi in difficoltà nel caso si voglia spostare il volo o nelle situazioni di emergenza.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.