Virus, nuovi contagi in Giappone

26 giu 2020

In molti Paesi del mondo i contagi da Covid 19 continuano ad aumentare, facendo temere sempre di più una seconda ondata. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità la prossima settimana i casi di Coronavirus potrebbero raggiungere i 10 milioni. In Giappone nelle ultime 24 ore si registrano più di 100 casi; 54 solo a Tokyo che si avvicina così, ancora una volta, ai massimi giornalieri da fine maggio, la fine del lockdown. In Cina le Autorità assicurano che la situazione è sotto controllo: 13 i positivi nelle ultime ore, 11 dei quali legati al nuovo focolaio di infezione al mercato, all'ingrosso di Pechino. Al momento sono gli Stati Uniti quelli più colpiti per numero di contagi e di morti. In almeno 30 Stati è stata registrata una nuova impennata dei contagi nelle ultime due settimane. Qui siamo in California e questa è la fila per entrare al Dodger Stadium di Los Angeles per effettuare i test. Non migliora la situazione in Brasile, con oltre un milione di infetti e più di 50.000 morti è il Paese più colpito dell'America Latina. Si tenta comunque un ritorno alla vita normale. A San Paolo sono stati riaperti i cinema all'aperto e i drive-in. In Cile l'epidemia ha costretto il Governo a mettere in isolamento il 50% della Nazione. Nelle zone amazzoniche della Bolivia ci sono interi villaggi al collasso. In India 16.000 nuovi casi in un solo giorno, quasi mezzo milione il dato complessivo. Qui siamo a Giacarta, in Indonesia, dove vengono prodotte e distribuite queste originali mascherine. La Spagna, uscita da poco da un lockdown di 14 settimane, tenta di tornare alla normalità. Il re Felipe e la regina Letizia hanno iniziato un tour per sostenere il turismo del Paese. In Gran Bretagna, travolta da un'ondata di caldo, a Bournemouth è stata presa d'assalto la spiaggia. Dopo oltre 100 giorni di chiusura ha riaperto uno dei simboli della Francia: la Torre Eiffel.

pubblicità