Elezioni europee, ecco come si vota

Le urne saranno aperte domenica 26 Maggio 2019 dalle ore 7:00 alle 23:00. Ai fini delle votazioni l'Italia viene divisa in cinque circoscrizioni elettorali, ogni elettore riceverà una scheda di colore diverso a seconda della circoscrizione elettorale nelle cui liste è iscritto. Grigio per l'Italia nord-occidentale, marrone per la nord-orientale, rosso per l'Italia centrale, arancione per la meridionale e rosa per l'Italia insulare. Il voto di lista si esprime tracciando sulla scheda una X sul contrassegno corrispondente alla lista prescelta. È possibile, non obbligatorio, esprimere da uno a tre voti di preferenza, per candidati compresi nella lista votata. Nel caso di più preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l'annullamento della seconda e della terza preferenza. Possono votare tutti i cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali del proprio comune che avranno compiuto il diciottesimo anno di età entro il 26 Maggio 2019. Sono elettori anche i cittadini degli altri Paesi membri dell'Unione europea che abbiano ottenuto l'iscrizione nell'apposita lista elettorale, del comune italiano di residenza. I comuni mettono a disposizione delle persone con gravi difficoltà di spostamento o non vedenti, un servizio gratuito di trasporto ai seggi. Inoltre, gli elettori gravemente malati possono votare nei luoghi di cura o a casa propria, i detenuti e i tossicodipendenti potranno votare nelle strutture in cui si trovano, purché abbiano fatto domanda. Gli elettori affetti da grave infermità fisica che ne hanno bisogno, potranno votare con l'aiuto di un accompagnatore in cabina. Per poter votare in uno di questi casi, bisogna richiedere un certificato medico oppure fare domanda all'Ufficio elettorale del proprio comune di residenza.


  • TAG