Mattarella: i magistrati usino con prudenza i social media

Una questione nuova, delle più delicate, è quella che riguarda l'uso dei social media da parte dei magistrati. Si tratta di strumenti che se non amministrati con prudenza e discrezione, possono vulnerare il riserbo che deve contraddistinguere l'azione dei magistrati e potrebbero offuscare la credibilità e il prestigio della funzione giudiziaria.


  • TAG