Amici e seconde case, attese novità dal 18 maggio

13 mag 2020

In attesa che arrivino i dati sull'andamento dell'epidemia e dopo l’avvio della fase due ma anche i protocolli INAIL necessari per redigere le linee guida, le Regioni si preparano a riaprire e i cittadini a veder aumentare gli spazi di libertà. All'orizzonte ci potrebbe essere uno scorcio di quasi vacanza. Il Governo infatti sta valutando di consentire già dal 18 maggio di spostarsi nelle seconde case, purché siano nella stessa regione di residenza. Dal primo giugno secondo il Governatore Toti, forse sarà possibile muoversi tra due regioni. Sempre da lunedì probabilmente si potrà ricominciare ad incontrare anche gli amici. A Palazzo Chigi decideranno nel fine settimana e in quel caso le visite, dunque, saranno consentite anche ai non congiunti e dato che riaprono bar e ristoranti, evidentemente sarà possibile trovarsi fuori a cena. Il Premier si muove con cautela ma le pressioni ci solo, mentre le Regioni lavorano dentro i propri margini di autonomia, perché spetterà a loro decidere sulla riapertura dei negozi al dettaglio, così come di parrucchieri, centri estetici e ancora spiagge e palestre. Sempre a loro toccherà monitorare la diffusione nel Covid, con il Governo pronto a intervenire e riattivare eventualmente zone rosse se i numeri dovessero farsi allarmanti. Se l'atteggiamento dei Presidenti è molto diverso nei confronti del Governo, a preoccupare chi deve riorganizzare il lavoro sono i protocolli. A sentire le associazioni delle imprese le regole per ristoranti ma anche e soprattutto quelle per i balneari con le distanze tra gli ombrelloni, sarebbero insostenibili e avrebbero chiarito al Ministro Patuanelli che, a volerle seguire, sarà assolutamente necessario un cospicuo sostegno economico.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast