Amministrative a Milano, campagna elettorale sottotono.VIDEO

20 set 2021

È una città che ha ricominciato a correre Milano. In verticale, con le gru continuamente all'opera sui nuovi grattacieli e in orizzontale, sulle strade dove negli ultimi anni, si sono moltiplicate per dieci quelle piste ciclabili, sulle quali le bici e i monopattini vanno, anche loro, sempre di fretta. Sarà forse anche per questo, la fretta, che i milanesi sembrano essersi appena accorti, di una campagna elettorale sottotono, che ha avuto nella polemica sui mancati contributi finanziari dai partiti di centro-destra, l'unico vero momento di vivacità. E così, i pannelli per le affissioni, restano ancora senza manifesti, sul fondo della città che corre, ma non per tutti alla stessa velocità. Rispetto a cinque anni fa, la paura della precarietà economica dopo la mazzata del Covid, è molto più forte, specialmente in periferia. Nella scorsa campagna elettorale, si parlava di sicurezza in relazione alla criminalità e per associazione indotta dal dibattito politico di allora, all'alta concentrazione di immigrati che in vie come questa, a nord di Piazzale Loreto, oggi sono più del 40% degli abitanti. "Adesso quella stessa parola, sicurezza, sembra piuttosto evocare la paura di non riuscire più a pagare l'affitto, o di non riuscire a fare la spesa, senza ricorrere agli aiuti, che per fortuna, in città non mancano. Ma le proposte dei candidati sul tema della marginalità sociale, si assomigliano molto. Si parla, per esempio, di promuovere l'assistenza domiciliare o di aumentare i punti di distribuzione alimentare d'emergenza". Per trovare le vere differenze di programma, bisogna guardare al tema della mobilità cittadina, non offre certo argomenti il cantiere della nuova linea della metro M4, che segue i tempi di costruzione previsti, lo fanno invece, le piste ciclabili. Ecco la più contestata di tutte: Corso Buenos Aires, cuore pulsante del commercio della città. L'amministrazione uscente, vorrebbe farle crescere ancora, insieme alle isole pedonali, alle zone a 30 all'ora. Gli avversari puntano all'esatto contrario, alleggerire tutte le limitazioni al traffico, compreso il pedaggio per entrare in centro.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast