Ancora confronto su prescrizione e turbolenze in maggioranza

09 feb 2020

La maggioranza cerca di ricomporre la frattura sulla prescrizione con lo sguardo alla fase due del Governo. Sul tavolo la scrittura della nuova agenda dell'esecutivo, in attesa dei tavoli di lavoro che partono questa settimana. Per Nicola Zingaretti sulla prescrizione c'è una buona mediazione. Il leader dem dice "è il momento di costruire e non di picconare e con la conferma di un buon punto di arrivo", specifica Zingaretti "è ora di far ripartire l'agenda per il lavoro, la crescita, lo sviluppo e gli investimenti". Ma le tensioni sulla prescrizione con Italia Viva e Matteo Renzi non si placano. "La legge Bonafede cambierà", spiega Renzi, "nessuno vuol far cadere il Governo ma non accetteremo mai di diventare grillini, meno che mai sulla giustizia". Le turbolenze così restano, ma i 5 Stelle non arretrano, Mi sembra, per quello che ho letto in ultimo, che la situazione si stia in qualche modo aggiustando e che anche i più riottosi, abbiamo deciso di assecondare questa volontà di intervenire su un istituto che, per come è strutturato permette a tanti di sfuggire il verdetto che rappresenta il fallimento dello stato di diritto. L'idea è di presentare un emendamento al decreto Milleproroghe che sospenda la legge Bonafede, facendo spazio al cosiddetto lodo Conte bis. Un percorso comunque complesso e anche rischioso, visto che in ballo c'è anche il via libera alla riforma del processo penale che il Guardasigilli Bonafede potrebbe presentare in uno dei prossimi consigli dei Ministri. Da Italia Viva, il coordinatore nazionale Ettore Rosato, non usa mezzi termini. Usare il Milleproroghe è uno scandalo. Pd giustizialista. L'unica soluzione è il rinvio. Votiamo no al resto. E in attesa delle prossime mosse arrivano anche le precisazioni di Forza Italia. Il problema della giustizia è un problema serio che riguarda la vita di tutti i cittadini, dare processi certi con tempi certi, significa agevolare la vita di centinaia di migliaia di persone. La certezza del diritto è fondamentale. Processi sine die sono veramente da regimi dittatoriali.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.