Appendino: rispettare le regole, poi ne usciremo

11 mar 2020

La prima cosa è rispettare le regole. Prima tutti rispetteremo le regole, e purtroppo vediamo anche qualcuno che non lo sta facendo, non sta comprendendo la serietà, prima supereremo l'emergenza. Non possiamo pensare che serva un poliziotto o un carabiniere che ti dice che devi rispettare le regole, ad esempio per rispettare il metro dentro a un negozio. Noi i controlli li stiamo facendo, però dipende veramente da noi. Dobbiamo assumerci quel pezzetto di responsabilità. Forse quello che a me preoccupa di più è che vivremo giorni difficili, in cui magari persone anziane saranno sole, alla luce anche, appunto, di queste restrizioni. Non dobbiamo far sentire le persone sole, quindi la mia preoccupazione oggi è: rispettiamo le regole, ma soprattutto facciamo quei gesti, ad esempio con la tecnologia, una videochiamata, insomma, per far sì che le persone più fragili non si sentano sole, perché la solitudine è un qualcosa che rende certamente più difficile questo periodo. Prima rispettiamo le regole, prima ne usciamo, e io sono convinta che quando ne usciremo sarà una ripartenza in cui saremo tutti più forti.

pubblicità
pubblicità