Autocertificazione per fase 2, per lavoro basta un tesserino

04 mag 2020

Divieto di assembramento, distanziamento tra persone, mascherine, anche nella fase due sono queste le regole che ciascuno di noi dovrà osservare. Per chi va al lavoro potrà essere sufficiente una adeguata documentazione, con un tesserino o una lettera del datore di lavoro, anche per chi va a fare sport o al parco non serve, ma formalmente gli spostamenti devono ancora essere giustificati con l'autocertificazione. Un nuovo modulo, disponibile sul sito del Viminale, anche se potrà essere utilizzato ancora il vecchio barrando le voci non più attuali. La nuova auto dichiarazione è in possesso degli operatori di polizia e può essere compilata al momento del controllo. Nel nuovo modulo sono elencate le quattro motivazioni alla base dello spostamento: comprovate esigenze lavorative, assoluta urgenza, situazioni di necessità e motivi di salute. Si possono incontrare i congiunti, spostamenti giustificati per necessità, anche se rimane fortemente consigliato limitare al massimo gli incontri con le persone non conviventi. L'ultimo DPCM consente inoltre lo spostamento fra regioni diverse, esclusivamente per comprovate esigenze lavorative, assoluta urgenza o motivi di salute.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast