Bilancio, maggioranza autonoma sia alla Camera che al Senato

14 ott 2020

La soddisfazione di tutto il Governo viene sintetizzata dal Presidente del Consiglio, è stato una grande prova di tenuta della maggioranza che in effetti si trovava davanti alla cruna stretta del doppio voto sia al Senato che alla Camera sullo scostamento di bilancio e sulla Nadef, la nota di aggiornamento al Def, Palazzo Madama è l'aula dove i numeri fanno più tenere, ma per lo scostamento si arriva a 165 sì, sulla Nadef 164 sopra la maggioranza assoluta dei componenti, senza nessun aiuto questa volta delle opposizioni, neanche da forza Italia, il governo accusano soprattutto dal Carroccio non ha alcuna vera intenzione di collaborare con il resto del Parlamento. Un doppio voto, un doppio sì, che si replica anche alla Camera, dove la maggioranza numericamente più solida era messa sotto stress dalle assenze legate ai deputati in quarantena o in isolamento causa coronavirus, i numeri incassati in queste ore potrebbero essere un buon viatico per Conte in vista della presentazione della manovra. Intanto nelle prossime ore il premier sarà impegnato a difendere la posizione italiana sul recovery fund nel Consiglio europeo, il consueto incontro al Quirinale il capo dello Stato Mattarella avrebbe sollecitato massima efficienza e rapidità nella gestione dei fondi.

pubblicità