Calabria, Spirlì: su commissario non giocare su nomi

18 nov 2020

La peggiore politica ha dato poi, ha ceduto il passo al peggiore commissariamento, perché 11 anni di commissariamento non solo non hanno risolto, ma hanno addirittura peggiorato, la situazione sanitaria in Calabria. Non ci possono venire a dire non ci sono gli ospedali, aprite gli ospedali che sono chiusi, sapendo che la Regione non può farlo perché non ne ha la competenza. Il problema è non giocare su nomi, su persone e soprattutto su figure istituzionali che qui sono importanti.

pubblicità