Cannabis light, Viminale: più controlli no chiusure

10 mag 2019

Il Ministro dell'Interno Salvini lo aveva annunciato "Farò la guerra ai negozi di cannabis light". E così a meno di 24 ore dalla dichiarazione arriva la direttiva del Viminale sui cosiddetti canapa shop. Paletti più stretti, maggiori controlli, ma per il momento nessuna chiusura. È quanto emerge dal provvedimento emanato dal Ministero dell'Interno. Il documento sottolinea la necessità di effettuare una puntuale ricognizione di tutti gli esercizi e le rivendite di canapa presenti sul territorio, con una particolare attenzione a due aspetti: vigilare sulla vendita illegale di derivati infiorescenze della canapa da un lato e verificare il possesso delle certificazioni su igiene, agibilità, impiantistica, urbanistiche e sicurezza richieste dalla legge dall'altro. Un monitoraggio sulle attività degli esercizi già presenti sul territorio che Prefettura, forze di Polizia e Amministrazioni locali dovranno effettuare entro il prossimo 30 Giugno e che dovrà tenere conto anche di un altro aspetto importante: quello della posizione degli esercizi commerciali, con una particolare attenzione - si legge - alla presenza nelle vicinanze di luoghi sensibili, quali scuole, ospedali, centri sportivi, parchi giochi e, più in generale, i luoghi di maggiore aggregazione, soprattutto giovanile. Secondo le disposizioni dettate dal Dicastero guidato da Salvini, inoltre, le nuove aperture non potranno essere a meno di 500 metri dai luoghi considerati a maggiore rischio. Provvedimento comunale sul modello di quello che ha già interessato le sale da gioco. Un'attività di monitoraggio e controllo, quindi, una raccolta di informazione da sottoporre poi, come si legge nelle quattro pagine della direttiva, alle valutazioni del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza, al fine di declinare un programma straordinario di prevenzione di eventuali comportamenti vietati da parte degli operatori commerciali.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.