Casellati: troppi ritardi su gestione sanità e su vaccini

18 dic 2020

A 10 mesi dall'inizio della pandemia, troppi sono i ritardi l'indeterminatezza e le disomogeneità nella riorganizzazione sanitaria. Sono errori che non possiamo permetterci di ripetere rispetto alla grande sfida che tutti attendiamo dalla distribuzione dei vaccini anti Covid. Altri Paesi sono già operativi, mentre l'Italia ha ancora difficoltà sui vaccini anti influenzali. In tanti settori, non solo nella sanità, l'incertezza con cui il Paese si muove è ciò che preoccupa di più i cittadini.

pubblicità