Caso Regeni, il premier Conte in audizione in Parlamento

18 giu 2020

I nostri rapporti bilaterali non potranno sviluppare appieno il loro potenziale. finché non verrà fatta piena luce sul barbaro assassinio di Giulio e non ne verranno assicurati alla giustizia i colpevoli. E a tal fine ho sempre ribadito con forza, alle controparti egiziane, la necessità, come primo passo di ristabilire un'efficace cooperazione giudiziaria tra le due Procure. Una cooperazione che ha dato segni di una certa ripresa dopo la nomina del nuovo Procuratore egiziano. Confrontarsi non significa quindi giustificare o dimenticare quanto piuttosto cercare di influire nel grande paese democratico, rilevante attore regionale quale siamo, anche sugli indirizzi, sui comportamenti concreti che riassumono la posizione posta in essere dalla controparte.

pubblicità