Conte, chi ha vinto? non c'era premio in palio

07 dic 2019

Archiviata la battaglia sulle micro tasse Giuseppe Conte prova ad esibire una certa compattezza del Governo, anche se c'è chi insiste nel rivendicare i propri meriti. Il premier di fronte al protagonismo di Matteo Renzi nel ribadire la paternità per il rinvio della plastic tax e della Sugar tax, derubrica il contributo di Italia Viva a quello degli altri soci della maggioranza. Guardi, non c'era nessun premio in palio, quindi non so che cosa abbia vinto, abbiamo vinto tutti. Mi sembra davvero sbagliato. Italia viva, ha dato un contributo assolutamente lo riconosco alla manovra. Non tutte le richieste di Italia Viva sono state accolte, ma è normale, come non tutte le richieste del Pd sono state accolte... Sulla riforma della prescrizione giudiziaria Conte annuncia che le soluzioni tecniche sono a portata di mano. In seguito verrà convocato un vertice politico. Il capo del Governo diffida chiunque a bollare la legge di stabilità come strumento che aumenta la pressione fiscale. Una cosa è certa, questa non è una manovra delle tasse affermarlo è menzogna inoppugnabile. E sull'incontro con Mattarella, nessun accento alla tenuta della maggioranza. Poi, una volta approvata la legge di bilancio a tappe forzate in Parlamento perché il tempo stringe, Conte, annuncia un tavolo per portare avanti una serie di riforme. Anche Nicola Zingaretti non ci sta ad assecondare la narrazione renziana e scandisce "a vincere l'Italia un sostegno alle imprese al cuore pulsante del Paese, una finanziaria" prosegue il segretario Dem. "per i più deboli e per far ripartire l'Italia." La manovra che stiamo approvando taglia 26 miliardi di tasse a famiglie, imprese investe 11 miliardi di euro sul Green, investe sui nostri comuni, sugli asili nido gratuiti, sull'edilizia scolastica. Niente di tutto questo era scontato all'inizio di questo percorso, dovremmo rivendicarlo di più e meglio. Ecumenici i toni di Luigi di Maio si tratta di una vittoria non di una singola forza politica, ma di tutto il Governo unito. Il commissario europeo agli affari economici, Paolo Gentiloni, si augura che il Governo abbia lunga vita e rimarca che la scelta netta a favore dell'Europa di questo esecutivo è un fatto molto apprezzato in tutta Europa, di cui il popolo italiano dovrebbe essere orgoglioso.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.