Conte: sacrifici contro chiusure. Opposizioni: ci chiami

21 ott 2020

Dati in costante peggioramento, clima di preoccupazione Giuseppe Conte non nasconde che è il momento di fare sacrifici per evitare misure ancor più stringenti nel Paese. In Senato il capo del Governo illustra il nuovo provvedimento, la nuova stretta troppo leggera per alcuni, eccessiva per altri, ma al tempo stesso avverte sui rischi futuri. Dobbiamo sforzarci tutti di ridurre l'occasione di contagio, di evitare spostamenti non necessari, attività superflue che potrebbero generare rischio. Se saremmo disposti oggi ad affrontare questi piccoli sacrifici, domani riusciremo ad evitare interventi più rigorosi e quindi più penalizzanti. Non abbiamo mai abbassato la guardia, assicura il premier, spiegando che l'ultimo Dpcm cerca di coniugare al massimo, nell'attuale difficile contesto, diritti e libertà fondamentali, salute ed economia. Al tempo stesso spiega come oggi il Paese sia più pronto rispetto allo scorso marzo, si rivolge al Parlamento per raccogliere dice ogni suggerimento, così come dal PD, l'ex Ministro Pinotti invita a un maggiore coinvolgimento di tutte le forze politiche che, però, incalza il premier ad andare oltre e aprire un tavolo permanente di confronto e Pier Ferdinando Casini che pure stigmatizza una certa opposizione che cavalca solo la propaganda e, invece, elogia chi, come Berlusconi, cerca di portare i contributi di positività. Io credo che sia il momento di insediare un tavolo di consultazione permanente tra maggioranza e opposizione, vincendo le resistenze che inevitabilmente lei troverà nella maggioranza e nell'opposizione. Forza Italia si dice pronta a collaborare, precisando però che non si tratta di complicità e stigmatizzando l'attitudine solitaria del Governo. Noi ci saremo, ma solo per essere costruttivi, solo per esserci con le nostre proposte, con i nostri programmi, con l'aiuto che abbiamo sempre dato al Governo e non smetteremo mai di dare, ma il Governo ce lo deve riconoscere. Più distante la Lega, che accusa invece Conte e la maggioranza di creare solo angoscia nel Paese e di comunicare in aula solo decisioni già prese. La tensione resta alta. Il clima è ancora difficile.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.