Coronavirus, Dadone: lasciare liberi Stati di investire

30 mar 2020

Non so neanche dirle quale sia lo strumento migliore in assoluto, quello che è sicuro è che bisogna lasciare gli Stati liberi di riuscire a investire le risorse, di fare debito per riuscire a iniettare dei soldi nell'economia. Una pandemia non era prevedibile da parte di nessuno, soprattutto con questo livello di impatto grande. Qualche settimana fa, non molte, appena tre settimane fa, l'inizio di quella che all'epoca era ancora considerata un'epidemia, alcuni dicevano che le nostre misure erano eccessive, pian piano che è dilagata hanno cominciato ad applicare lo stesso tipo di misure restrittive, quindi: la chiusura delle scuole, la limitazione degli assembramenti, la chiusura delle attività commerciali. È chiaro che la situazione è nuova ed è da gestire in maniera differente e che se, in questo momento, l'Europa non è in grado di dimostrarsi la grande comunità di popoli e la grande unione che dovrebbe essere, un po' avrà fallito il suo obiettivo, anzi, avrà fallito il suo obiettivo.

pubblicità