Coronavirus, Governo proroga stato d'emergenza al 31 gennaio

02 ott 2020

La curva epidemiologica si impenna, il Governo prolunga i poteri speciali. Il balzo dei contagi registrato negli ultimi giorni convince l'esecutivo a prorogare lo stato di emergenza, che scade il 15 ottobre, e per farlo è pronto ad andare davanti alle Camere. Abbiamo convenuto che allo stato della situazione, che comunque è una situazione che continua ad essere critica, per quanto ovviamente la curva del contagio sia sotto controllo, però richiede la massima attenzione da parte dello Stato, delle sue articolazioni, della Protezione civile, dei commissari, dei Presidenti delle regioni e anche dei cittadini, quindi abbiamo convenuto che andremo in Parlamento a proporre la proroga dello stato di emergenza, ragionevolmente, fino alla fine di gennaio 2021. L'allarme rosso nel nostro Paese non è ancora scattato, ma a preoccupare gli esperti del comitato tecnico-scientifico sono i dirimpettai di Francia e Spagna, che convivono con una diffusione del Covid che sta dilagando. Da qui la decisione di estendere lo stato d'emergenza che permette a Palazzo Chigi di agire con strumenti legislativi che hanno consentito di intervenire tempestivamente per contenere la diffusione del coronavirus. Era il 31 gennaio del 2020 quando è stato varato il primo provvedimento anti-Covid, che è scaduto a luglio, per poi essere prorogato fino a metà ottobre. Per il Presidente della Camera, Roberto Fico, i casi di contagio registrati in Senato non porteranno al lockdown del Parlamento. Il Presidente del Senato è stato chiarissimo. Non c'è nessun fermo dei lavori del Senato perché non ce n'è alcun motivo e bisogno. Martedì prossimo sarà il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ad illustrare in Aula la decisione del Governo sull'ulteriore proroga dello stato di emergenza. Io sono sempre per la linea della massima prudenza e ho sempre mantenuto questa impostazione, ma credo che sia corretto che ne discuta il Parlamento, sostiene. Il Centrodestra è compatto nel reclamare il dibattito sulla proroga dello stato d'emergenza. Conte venga in Parlamento e racconti non sui giornali, ci spieghi quello che vuole fare. Noi non sappiamo nulla, incalza Matteo Salvini. Scappano e litigano. E anche la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, non fa sconti: se la situazione è grave allora gli italiani devono essere allertati. Reputerei gravissimo invece se questa fosse solo l'ennesima trovata dal Governo per tenere sotto scacco l'Italia e continuare a coprire i litigi tra PD e Movimento 5 Stelle.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast