Coronavirus, Salvini: sia l'inizio di un percorso comune

24 mar 2020

Quantomeno, ci hanno ascoltato. Dopo giorni in cui leggevamo di quello che faceva il Governo sui giornali o in diretta su Facebook o in televisione, a mezzanotte, abbiamo fatto presente che esiste un Parlamento, esistono i cittadini italiani, esistono le imprese, esistono i lavoratori, quantomeno, abbiamo parlato di cose da fare. Certo, quando il Ministro dell'Economia ci dice che per il decreto di marzo soldi non ce ne sono, con tutte le richieste che sono arrivate dalle partite Iva, dai lavoratori autonomi, dai medici, sentirsi dire che mentre l'Europa spende miliardi, in Italia, per marzo, soldi ce ne sono, però ci hanno detto che ci coinvolgeranno sul decreto di aprile. Vogliamo collaborare, ognuno ha portato le sue idee, abbiamo chiesto chiarimenti, che non si firmino MES o fondi Salva-Stati che fregano l'Italia in generazioni future. Diciamo che quantomeno, questa stasera, le notizie le abbiamo sentite dai Ministri e non in televisione e non su Facebook. Che sia l'inizio di un percorso che vede tutti insieme collaborare, perché l'Italia ha bisogno di questo.

pubblicità