Corsa al Colle, i partiti attendono gennaio

24 dic 2021

La pausa natalizia non spegne certo le voci e dibattito sul Quirinale. E quel voto come banco di prova per i partiti e non solo, dopo le parole di Mario Draghi tutto l'arco parlamentare attende di definire posizioni e strategie. Così se il centro-destra, parola di Salvini, sarà compatto; l'obiettivo, a sentire il segretario del Carroccio, è trovare un accordo il più ampio possibile per un presidente della Repubblica che garantisca tutti e che puntualizza non sia necessariamente di sinistra, come accaduto negli ultimi decenni, un nome continuano a farlo da Fratelli d'Italia se riusciremo ad avere i numeri sufficienti per altre convergenze noi staremo sulla candidatura di Berlusconi nell'auspicio che possa diventare Presidente della Repubblica, aspettiamo che lui sciolga la riserva assicura Rampelli insieme a La russa che avverte gli alleati, chiediamo che questa fase importantissima sia anche la cartina al tornasole per il centrodestra. All'ipotesi di una candidatura di Draghi hanno risposto più che freddamente dal Movimento 5 Stelle e anche nel PD i timori maggiori sono per la tenuta della legislatura. Del Quirinale, se ne parlerà a gennaio, sostiene Maria Elena Boschi; noi non stoppiamo nessuna ipotesi ma il tema ribadisce, non è solo chi va al Colle, ma anche soprattutto chi sta al governo.

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA