Covid, Sileri: si stanno intasando gli ospedali

11 nov 2020

Quello che sta accadendo oggi è che purtroppo, o per la corsa del virus molto molto veloce in alcune aree, o per un'assenza di organizzazione, inutile negarlo, in alcune situazioni territoriali si sta intasando l'ospedale dove arrivano: una quota di pazienti che sono positivi sintomatici ma che potrebbero essere trattati a casa; una quota di pazienti che invece hanno bisogno di un ricovero medico e purtroppo una quota, sebbene minore, che ha bisogno di cure intensive. Allora questo sovraccarico diventa un collo di bottiglia che arriva in ospedale, ma che sul territorio spesso non trova una risposta.

pubblicità