Covid, Speranza: varianti condizionano epidemia

24 feb 2021

La presenza di queste varianti condizionerà l'epidemia. Nel suo complesso la variante inglese è presente ormai diffusamente in gran parte del territorio nazionale. L'ultimo studio dell'Istituto superiore di sanità ha certificato la sua presenza nel 17,8% dei casi. Questo dato è in forte crescita a causa di una sua maggiore velocità di trasmissione di circa il 35-40% rispetto al ceppo originario. Questa variante presto sarà prevalente nel nostro paese, come lo sta già diventando negli altri paesi europei. Non vi è alcun dubbio che questa maggiore velocità di diffusione renda più difficile il controllo del virus e renda ancora più indispensabile alzare il livello di guardia nel Paese.

pubblicità
pubblicità